Blog

Trucco Sposa… Dal punto di Vista dell’estetista.!

Il trucco sposa per il giorno delle nozze dovrà essere perfetto. Il make up è importante quasi come la scelta dell’abito nuziale, deve assolutamente essere in linea con il vostro vestito da sposa e la vostra acconciatura. Abbiamo chiesto a Loretta alcuni consigli per il make up ed ovviamente il suo punto di vista.

Cosa non deve mancare nel make up di una sposa? 

Non possono assolutamente mancare i trucchi waterproof resistenti al caldo ma soprattutto alle lacrime, trucchi ultralasting che durano tutta  la giornata ed ovviamente lo spray fissante.

Il trucco sposa come viene strutturato?

Il trucco viene prenotato circa con un anno di anticipo. Qualche mese prima del grande giorno iniziamo con i trattamenti viso per preparare la pelle e stabilire le date per la prova trucco.

Quante prove trucco bisogna fare?

Le prove trucco sono una o due, i trucchi provati saranno almeno due.

Per la scelta dei colori prendete spunto dal vestito o dal colore scelto per il tema del del matrimonio?

Principalmente ci basiamo sul vestito,  in genere i trucchi sposa sono molto neutri, ma se la sposa vuole richiamare un colore dei fiori, del vestito o il colore del tema scelto lo possiamo personalizzare anche se il make up wedding è sempre unico come la sposa stessa.

L’ansia ricorrente di ogni sposa per il trucco?

L’ansia che va per la maggiore è che il trucco possa rovinarsi per via delle lacrime o che non possa durare tutto il giorno, cerchiamo sempre di rassicurarle sotto ogni aspetto soprattutto il giorno delle nozze.

Per quanto riguarda l’invitato che consigli date?

Per l’invitato consigliamo sempre un trucco leggero e lo strutturiamo in base al colore del vestito che indosseranno.

 

#dalpuntodivistadellinvitato #mypersonalpointofview  #followonfacebook #followoninstagram

Matrimonio… Dal punto di vista delle wedding planner.!

IMG_1680

Serena&Karina sono due amiche che hanno dato vita ad un progetto ambizioso e molto impegnativo: Na Nà wedding & events, aiutandosi con la loro passione e l’amore per le cose belle. Organizzare e coordinare tutto ciò che rende perfetto un giorno importante, la loro missione! Ho deciso di intervistarle per mettermi nei loro panni, insomma sapere il punto di vista delle wedding planner ed è stato molto bello  ma soprattutto interessante conoscere la loro storia.

Il loro sito https://nanaevents.wordpress.com/ i loro consigli posso aiutarvi a rendere perfetto il vostro evento!

Ecco la mia intervista.

Francesca: La prima cosa che vi chiedono gli sposi quando vi contattano?

Na Nà wedding & events: Ogni coppia che ci contatta e ci affida l’organizzazione del proprio evento, esordisce sempre con “Noi vogliamo qualcosa di particolare”.

 

Francesca: Come aiutate gli sposi nella scelta della location? Abiti? Bomboniere, Tableau Fiori?

Na Nà wedding & events: A seguito del nostro evento “Amore a prima vista”, tenutosi a Torino, e con un continuo lavoro di collaborazioni, abbiamo steso una rete allargata di fornitori molto diversi tra di loro che ci permette di soddisfare ogni tipo di richiesta. Ovviamente nei primi incontri si conoscono meglio gli sposi e si sceglie insieme a loro il tema che vogliono sviluppare il giorno delle nozze; da quel momento si da inizio alla creazione di tutto il resto, iniziando dalla scelta della location, dell’allestimento floreale, fino ad arrivare alle bomboniere (poniamo sempre un attenzione particolare alla scelta delle bomboniere handmade), proponendo anche la realizzazione degli abiti fatti su misura per le damigelle. Le scelte e le possibilità sono davvero infinite, proprio per questo motivo una delle prime importanti attività prevede la creazione di una moodboard, una sorta di linea guida da seguire, che comprenda tutti gli aspetti dell’evento, per renderli uniformi ed omogenei.

 

Francesca: La vostra prima esperienza da weddinng planner?

Na Nà wedding & events: Una nostra cara amica ci ha affidato il compito di seguirla durante il suo matrimonio a Torino e ricevimento sulle splendide colline di Monferrato. Entrambe eravamo molto nervose non solo perché si trattava di una prima esperienza vera e propria ma anche perché conoscendo da vicino la sposa volevamo che fosse tutto perfetto e che lei fosse assolutamente soddisfatta del risultato. Abbiamo vissuto con lei i trepidanti mesi che precedevano il giorno del sì, abbiamo seguito tutte le fasi della giornata dalla preparazione fino alla fine dell’evento, e possiamo dire di conservare un ricordo davvero bello dei suoi occhi assolutamente felici ed innamorati!

 

Francesca: Come affrontate gli imprevisti?

Na Nà wedding & events: Gli imprevisti non si affrontano… si studiano mesi prima insieme agli sposi per arrivare già pronti con il piano B il giorno delle nozze; vero è che anche cercando di tenere tutto sotto controllo a volte ci troviamo di fronte a cose inspiegabili (fenomeni paranormali…eheheheh) però con un sorriso e mantenendo la calma abbiamo sempre risolto tutto.

 

Francesca: Quale matrimonio ricordate di più?

Na Nà wedding & events: Ogni matrimonio ci lascia un bellissimo ricordo, chi per i mesi di preparazione, chi per l’empatia che si crea con gli sposi, chi per la scelta degli allestimenti. Un ricordo bellissimo particolare lo conserviamo nei confronti di un matrimonio invernale che abbiamo realizzato per una coppia di sposi decisi e determinati che hanno festeggiato il loro evento con il tema del Natale. Il risultato è stato un insieme di delicatezza e di allegria unici.

 

Francesca: Quali sono le regole per la scelta del vestito da sposa?

Na Nà wedding & events: Possiamo dire che nel 90% dei casi l’idea dell’abito che la sposa aveva in mente, magari sin da bambina, cambia completamente dopo le prime prove! Il fatto di indossare un abito permette infatti di capire realmente se “è quello giusto” o meno. Il nostro compito è quello di indirizzare la sposa nella scelta di un abito che la valorizzi e che sia adatto alla sua persona mettendo in mostra la sua naturale bellezza ed i suoi punti di forza. Le regole sono quelle di sentirsi a proprio agio, sempre e comunque, di sentirsi libere di muoversi per godersi la festa e non sentirsi ingessate e limitate in alcun modo.

 

Francesca: La paura o l’ansia che accomuna tutte le spose?

Na Nà wedding & events: Ogni sposa spera e desidera che tutto fili liscio. Solitamente le ansie e le paure riguardano possibili intoppi, una caduta accidentale,un momento di imbarazzo, ma alla fine nonostante l’emozione tutto va sempre nel migliore dei modi.

 

Francesca: Avete fatto matrimoni di culture diverse dalla nostra? Se si raccontate

Na Nà wedding & events: Abbiamo partecipato e collaborato ad un matrimonio misto, lo sposo di Milano e la sposa di Trinidad e Tobago ma di origine indiana. La sposa era bellissima e ci sono stati tanti particolari molto originali… come il suo abito in stile tradizionale, le mani della sposa adornate da tipici tattoo. Un momento ricco di emozioni e di tanti elementi per noi insoliti.

 

Francesca: La vostra cerimonia perfetta?

Na Nà wedding & events: Entrambe abbiamo deciso di sposarci al male nell’ora del tramonto e comunque abbiamo un debole per le cerimonie intime celebrate all’aperto… anche se negli ultimi due anni abbiamo avuto modo di apprezzare tanto le cerimonie invernali e di comprendere quanto possano essere affascinanti e coinvolgenti per gli sposi e per tutti gli invitati.

 

Francesca: Cosa non deve mancare in un matrimonio?

Na Nà wedding & events: Tutta la giornata deve essere personalizzata e creata esattamente sullo stile e la personalità degli sposi, così che le persone che vi partecipano capiscano la particolarità dell’evento. Qualche coccola riservata agli ospiti, infatti è sempre molto apprezzata e noi abbiamo sempre un occhio di riguardo per fare in modo che si sentano tutti completamente coinvolti nei festeggiamenti

Grazie a Serena&Karina per avermi fatto entrare nel loro mondo.

 

#dalpuntodivistadellinvitato #followoninstagram #followonfacebook

 

 

 

 

La Giarrettiera

La giarrettiera è uno degli oggetti che la sposa dovrà indossare come da tradizione. Di solito è l’oggetto blu che viene messo insieme a qualcosa di nuovo, di prestato, di vecchio e di regalato. Inizialmente questo indumento è nato come capo d’abbigliamento maschile, fu proprio il Re Carlo Magno a servirsene per primo come accessorio per sostenere le calze, era ancora un semplice laccio. Edoardo III d’ Inghilterra, nomina la giarrettiera come prestigiosa onorificenza della corona inglese, L’Ordine della Giarrettiera. Nel XIV secolo c’è il vero e proprio collegamento tra giarrettiera e matrimonio, che la vede come un portafortuna tagliato direttamente dall’abito della sposa e donato agli uomini in segno di  buon auspicio. Negli anni successivi per evitare di rovinare il vestito della sposa l’usanza si è trasformata diventando la tipica giarrettiera di oggi. Gli uomini del XVII secolo la fissavano al cappello come simbolo di prosperità, si modificò diventando un vero e proprio lancio. Nel XVIII secolo si conferì a questo indumento un carattere prestigioso aggiungendo pietre, nastri,pizzi e gioielli. Nel mondo del Matrimonio, secondo la tradizione, familiari e amici si recavano nella camera degli sposi per farsi consegnare la giarrettiera e la biancheria intima, come prova della verginità della sposa e come attestazione di un matrimonio consumato, rappresenta simbolicamente una cintura di castità. Con il passare del tempo la giarrettiera non viene più rubata ma lo sposo la sfila dalla gamba della sposa e la lancia affinché un celibe la prenda al volo, così sarà prossimo a sposarsi. La giarrettiera si indossa sempre sulla gamba destra, poco sopra il ginocchio, non deve essere né troppo stretta né troppo larga, deve essere scelta nelle perfette misure e con materiale comodo perché verrà indossata tutto il giorno. Questo indumento  deve essere sempre regalato e mai acquistato dalla sposa, di solito sono le amiche a regalarla nel giorno dell’addio al nubilato insieme all’intimo. La giarrettiera per eccellenza è di pizzo con fiocco blu ma voi potete personalizzarla con tessuti o con frasi da matrimonio ricamate, renderla vostra senza abbandonare la tradizione!

#dalpuntodivistadellinvitato #followonfacebook #followoninstagram

Dicembre: Siamo Tutti Invitati!

Possiamo definire dicembre come il mese dell’invitato. Tutti a dicembre siamo invitati, ci aspettano cene con amici, pranzi con i familiari, cene aziendali ovviamente anche i matrimoni. Ci sono coppie che preferiscono dicembre per sposarsi perché l’atmosfera è molto magica e intima. Scegliendo una data tra le festività natalizie e il capodanno vi inserirete in un clima speciale e raccolto suscitando emozioni indimenticabili nel cuore dei vostri invitati. Far coincidere la data del matrimonio con l’ultimo dell’anno è un idea magnifica, ci sarà una festa dentro la festa, il clima sarà spumeggiante e pieno di buoni propositi. La scelta del colore del vostro matrimonio verrà da se, il rosso sarà sicuramente il colore predominate ma non dimenticatevi di aggiungere l’oro e il verde. Gli invitati possono indossare assolutamente qualcosa di rosso per restare in tema natalizio. La parola d’ordine di noi ospiti sarà eleganza, in questo mese possiamo osare di più con abiti preziosi e gioielli importati. Mentre i bambini scrivono la letterina a Babbo Natale, voi scrivete i vostri inviti.

#dalpuntodivistadellinvitato #followoninstagram #followonfacebook

Matrimonio… Come comportarsi? Decalogo per essere perfetti.

Sarà capitato anche a voi di vedere ad una cerimonia o ad un ricevimento una scena che vi ha fatto storcere il naso o addirittura inarcare le sopracciglia, ad esempio: un cellulare che squilla, bambino che corre e grida durante la cerimonia o un gonna troppo corta. Come comportarsi, cosa evitare? Ecco alcune dritte per risultare l’invitato ideale:

  • Quando si riceve la partecipazione, è quasi sempre accompagnata da un cartoncino che invita a dare risposta in merito alla vostra presenza o assenza, ricordiamoci sempre di dare conferma in tempo, così da permettere agli sposi di organizzarsi al meglio.
  • La Puntualità, il giorno delle nozze non si deve assolutamente arrivare in ritardo o peggio ancora di presentarvi solo al ricevimento saltando la cerimonia, sarebbe un evidente segno di mancanza di rispetto verso gli sposi.
  • Giunti al luogo della cerimonia prendete posto in chiesa o nella sala della location, non si deve sostare all’esterno in attesa dell’arrivo della sposa.
  • Terminata la cerimonia, uscite all’esterno, attendete gli sposi fuori pronti per il lancio del riso.
  • Durante il ricevimento, non sedetevi ad un posto diverso da quello che vi è stato assegnato, se avete confidenza con gli sposi potete chiedere in anticipo quale sarà il vostro posto e con chi sarete seduti al tavolo.
  • Per finire non lasciate mai la festa prima del taglio della torta e del brindisi con gli sposi. Quando siete sul punto di andarvene non dimenticate di salutare gli sposi e ringraziarli.

Di solito io resto sempre fino alla fine di ogni matrimonio, perché il dopo è tutto meno formale e più divertente, spesso trovo open bar! Con questi piccoli consigli, sarete sicuramente degli invitati impeccabili e farete felici gli sposi  e le loro famiglie.!

#dalpuntodivistadellinvitato #followoninstagram #followonfacebook

L’Invitata Perfetta: Dress Code.!

La scelta dell’abito cerimonia è molto difficile, decidere quale abito indossare è un vero e proprio dilemma che affligge noi donne dal momento in cui riceviamo l’invito. Esiste una sorta di galateo, di usi e consuetudini da rispettare. Innanzitutto  dovete valutare il vostro fisico e capire come poterlo valorizzare, scegliere i colori giusti e come abbinarli in base anche alla stagione del matrimonio che sia estate o inverno. Il colore da evitare in assoluto è il bianco. Il bianco è il colore riservato alla sposa, quindi no al total white. Altro colore da evitare è il viola, considerato di cattivo auspicio, no ai colori troppo accesi, il nero si ma solo se la cerimonia sarà di sera. I colori pastello e fantasie delicate vanno benissimo soprattutto se il matrimonio sarà tra maggio e settembre. No alle scollature,abiti eccessivi e troppo sensuali. L’invitata deve essere assolutamente sobria, classica ed elegante. Si alle jumpsuit, abiti midi e perché no anche all’abito lungo di giorno, ovviamente rispettando i canoni del bon ton. La parola d’ordine per essere l’invitata perfetta è: sobrietà.

#dalpuntodivistadellinvitato #followonfacebook #followoninstagram

Sulmona Sposi.!

Praeceptor Amoris, maestro dell’amore è così che si definisce il celebre poeta Ovidio nella sua opera Ars Amatoria. Nell’opera Ovidio fornisce una serie di precetti per conquistare la donna amata ed invita i suoi lettori a seguirli in modo molto rigoroso. Quale città migliore per scegliere un evento dedicato agli sposi? Ovviamente Sulmona, con l’evento Sulmona Sposi. Il 23/24/25 Novembre, Sulmona ospiterà questa fiera presso il centro commerciale “Il Nuovo Borgo”. Sulmona Sposi nasce nei primi anni 2000 con il nome di “Sposi nel cuore d’Abruzzo” una novità nel settore e viene ripetuta in varie città. Negli anni successivi la fiera si rinnova e cambia nome per restare sempre al passo con i tempi. Dal 2014, infatti, l’organizzazione della fiera viene curata dall’Associazione Soul Partnership. L’intento di questa fiera è quello di dare opportunità alle varie aziende di presentarsi ai futuri sposi e di lanciare le loro novità. Le attività innovative e la ricerca continua del particolare fanno si che i visitatori siano coinvolti in un percorso che si snoda tra Amore, Arte e Cultura. Se Ovidio impartiva tecniche amorose, l’evento Sulmona Sposi vi aiuterà a rendere il vostro giorno ancora più bello. Sappiamo bene quanto il matrimonio rispecchi la tradizione tipica di ogni posto, che siano a nord a sud o est ed ovest del mondo, un unica caratteristica sarà comune per tutte: il Confetto elemento rappresentativo di Sulmona, è qui che nasce questo dolce. Il confetto simboleggia fortuna e prosperità, viene accuratamente scelto rispettando il numero dispari segno che la coppia sarà indivisibile. DalPuntoDiVistaDellInvitato ti aspetta insieme a tante altre aziende!

#dalpuntodivistadellinvitato #followonfacebook #followoninstagram